Circolare di Studio n. 01 del 2 gennaio 2017

Rottamazione dei ruoli

L’art. 6 del Decreto Legge n. 193/2016 introduce la possibilità di “rottamare” i ruoli con Equitalia.

Con il termine “rottamazione” si indica la possibilità di estinguere i ruoli affidati dall’Ente impositore – ad esempio Agenzia delle Entrate, INPS o Equitalia, anche se l’eventuale cartella esattoriale non sia ancora pervenuta al contribuente. Aderendo alla rottamazione, il contribuente azzera in sostanza le sanzioni comprese nel carico esattoriale, e così anche gli interessi di mora.

La disposizione non indica uno specifico ambito applicativo: dunque, possono rottamare sia le persone fisiche che quelle giuridiche.

I ruoli rottamabili sono quelli affidati ad Equitalia dal 2000 al 2016.

L’istanza di rottamazione va proposta entro il prossimo 31 marzo; nelle settimane successive, Equitalia liquiderà le somme dovute e provvederà a quantificare la rata, o in caso di opzione per il pagamento rateale le rate (che comunque non scadranno oltre il 2018, dunque il “piano” di rateazione ex rottamazione è molto “corto”).

Continuando, accetti le Norme sulla privacy e le Norme sull'utilizzo dei cookie di Korus Partners.

Sei gia iscritto a Korus Partners? Accedi

Existing Users Log In
   
New User Registration
*Campo obbligatorio