CIRCOLARE DI STUDIO N. 3 DEL  15/01/2018

ROTTAMAZIONE BIS – D.L. 148/2017 CONVERTITO IN L.172/2017.

 

Una delle maggiori novità contenute nel collegato fiscale alla Legge di Stabilità 2018 è la riapertura della “rottamazione” delle cartelle esattoriali. Con la cosiddetta “rottamazione bis” sarà possibile proporre nuovamente l’istanza di adesione agevolata delle cartelle di pagamento con la quale viene escluso il pagamento di sanzioni e interessi di mora.

OGGETTO della “nuova” rottamazione possono essere:

1.     i carichi affidati all’agente di riscossione tra il 1 gennaio 2017 e il 30 settembre 2017.

La scadenza dell’istanza è fissata per il 15 maggio 2018, mentre i pagamenti dovranno essere effettuati in un massimo di 5 rate di pari importo da pagarsi rispettivamente nei mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 e febbraio 2019.

Entro il 31 marzo 2018 l’Agenzia delle Entrate – Riscossione invia al debitore un avviso contenente i carichi interessati, mentre entro il 30 giugno 2018, comunica al medesimo l’ammontare delle somme dovute e le relative scadenze.

2.     i carichi affidati all’agente di riscossione nel periodo 2000-2016 per coloro i quali non hanno aderito alla prima versione della rottamazione, prevista dal D.L. 193/2016.

Per aderire il contribuente deve presentare l’istanza sempre entro il 15 maggio 2018, mentre in questo caso i pagamenti sono previsti in un massimo di tre rate di cui due rate di pari ammontare, scadenti rispettivamente nei mesi di ottobre 2018 e novembre 2018, per l’80% delle somme complessivamente dovute ai fini della definizione, l’ultima rata relativa al restante 20% delle citate somme da versarsi entro il mese di febbraio 2019.

Entro il 30 settembre 2018 l’agente della riscossione comunica al debitore l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione, nonché delle relative scadenze.

Qualora in presenza di carichi affidati all’agente di riscossione dal 2000 al 2016, per i quali non è stata richiesta una precedente rottamazione poiché in presenza di una rateizzazione in essere al 24 ottobre 2016 di cui non risultino pagate tutte le rate scadute al 31 dicembre 2016, la definizione agevolata segue le stesse modalità, fatte salve le seguenti eccezioni:

  • Entro il 30 giugno 2018 l’agente di riscossione comunica al debitore l’importo delle rate scadute al 31 dicembre e non pagate;
  • Entro il 31 luglio 2018 il debitore è tenuto a pagare tale importo in una unica

In ogni caso, il contribuente deve presentare la propria richiesta di adesione compilando il MOD. DA 2017 (disponibile sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it o presso gli sportelli dell’Agenzia di riscossione), la quale dovrà essere presentata:

  • tramite posta elettronica certificata, insieme alla copia del documento di identità, alla casella PEC della Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione di riferimento

oppure

  • agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione.

3.     i carichi per i quali i contribuenti si sono visti respingere la precedente domanda di adesione perché non in regola con il pagamento di tutte le rate scadute al 31 dicembre per le rateizzazioni in corso al 24 ottobre 2016.

Anche in tal caso c’è tempo fino al 15 maggio 2018 per presentare la relativa domanda, con le stesse modalità dei carichi trattati al punto 2) salvo l’utilizzo di altro MOD. DA-R. Qualora vi troviate in tale situazione sarà opportuno contattare il Vs. referente di Studio.

Ricordiamo che in caso di giudizi pendenti l’eventuale “rottamazione” dei relativi carichi implica la rinuncia al contenzioso: pertanto prima di procedere si invita Codesta azienda a contattare lo Studio di riferimento.

Infine, pare opportuno precisare che in virtù dei nuovi emendamenti, viene altresì prorogata da aprile a luglio 2018 la scadenza della 4° rata per coloro che hanno aderito alla 1° rottamazione.

Continuando, accetti le Norme sulla privacy e le Norme sull'utilizzo dei cookie di Korus Partners.

Sei gia iscritto a Korus Partners? Accedi

Existing Users Log In
   
New User Registration
*Campo obbligatorio