CIRCOLARE DI STUDIO N. 27 DEL 16 MAGGIO 2018

INTERESSI DI MORA I SEMESTRE 2018

Il nuovo Comunicato del Ministero dell’Economia e delle Finanze in GU n. 17 del 22 gennaio 2018 ha fissato per il semestre 1° gennaio – 30 giugno 2018, il nuovo tasso base di riferimento, per il calcolo degli interessi di mora applicabili in caso di ritardato pagamento nelle transazioni commerciali. Per il periodo 1° gennaio – 30 giugno 2018, il tasso di riferimento è pari allo 0%.

Si rammenta, che a seguito dell’entrata in vigore delle nuove norme che disciplinano i termini di pagamento nelle transazioni commerciali e della disciplina speciale nelle transazioni agroalimentari, il quadro generale di applicabilità degli interessi di mora ha subito importanti modifiche sostanziali, di seguito riepilogate.

Transazioni impresa/professionista e P.A.

L’applicabilità degli interessi di mora è inderogabile, l’eventuale clausola contrattuale che esclude l’applicabilità degli interessi legali di mora è nulla. Si applicano nella misura del 8% (tasso base di riferimento maggiorato di 8 punti percentuali).

Transazioni tra imprese e/o professionisti

Anche nelle transazioni tra imprese e professionisti (tutte le transazioni che non coinvolgono una P.A.) si applicano gli interessi legali di mora calcolati al tasso del 8% (tasso base di riferimento maggiorato di 8 punti percentuali).

Tuttavia, nelle transazioni commerciali tra imprese e/o professionisti, le parti, possono derogare all’applicazione degli interessi di mora al tasso legale (8%), prevedendo contrattualmente un diverso tasso di mora. L’applicabilità degli interessi di mora, al tasso legale di mora o al diverso tasso di mora previsto contrattualmente, è inderogabile, l’eventuale clausola contrattuale che esclude l’applicabilità degli interessi di mora è nulla.

Transazioni settore agroalimentare

L’applicabilità degli interessi di mora è inderogabile, l’eventuale clausola contrattuale che esclude l’applicabilità degli interessi legali di mora è nulla. Si applicano nella misura del 10% (tasso legale di mora maggiorato di 2 punti percentuali).

Precisazioni e modalità di calcolo degli interessi di mora o degli interessi legali di mora

Il saggio è annuale, quindi, l’importo del credito deve essere moltiplicato per i giorni di ritardo e per il tasso, mentre al denominatore devono essere indicati 365 giorni. Se il pagamento in ritardo si protrae per più semestri vanno considerati i tassi dei relativi periodi.

Sintesi dei tassi di mora degli ultimi anni VECCHIA DISCIPLINA:

 

DAL

 

AL

TASSO BASE INTERESSI APPLICABILI

(1)

INTERESSI APPLICABILI (2)
01/01/2006 30/06/2006 2,25% 9,25% 11,25%
01/07/2006 31/12/2006 2,83% 9,83% 11,83%
01/01/2007 30/06/2007 3,58% 10,58% 12,58%
01/07/2007 31/12/2007 4,07% 11,07% 13,07%
01/01/2008 30/06/2008 4,20% 11,20% 13,20%
01/07/2008 31/12/2008 4,10% 11,10% 13,10%
01/01/2009 30/06/2009 2,50% 9,50% 11,50%
01/07/2009 31/12/2009 1,00% 8,00% 10,00%
01/01/2010 30/06/2010 1,00% 8,00% 10,00%
01/07/2010 31/12/2010 1,00% 8,00% 10,00%

 

01/01/2011 30/06/2011 1,00% 8,00% 10,00%
01/07/2011 31/12/2011 1,25% 8,25% 10,25%
01/01/2012 30/06/2012 1,00% 8,00% 10,00%
01/07/2012 31/12/2012 1,00% 8,00% 10,00%

(1) = riguarda tutte le transazioni commerciali, escluse quelle relative a “prodotti alimentari deteriorabili. Il tasso base è maggiorato del 7%

(2)=   riguarda   le    sole    transazioni   relative   a    prodotti   alimentari deteriorabili. Il tasso base è maggiorato del 9%.

NUOVA DISCIPLINA:

 

DAL

 

AL

TASSO BASE Interessi legali di mora (1) Interessi di mora settore

agroalimentare

01/01/2013 30/06/2013 0,75% 8,75% 10,75%
01/07/2013 31/12/2013 0,50% 8,50% 10,50%
01/01/2014 30/06/2014 0,25% 8,25% 10,25%
01/07/2014 31/12/2014 0,15% 8,15% 10,15%
01/01/2015 30/06/2015 0,05% 8,05% 10,05%
01/07/2015 31/12/2015 0,05% 8,05% 10,05%
01/01/2016 30/06/2016 0,05% 8,05% 10,05%
01/07/2016 31/12/2016 0% 8% 10%
01/01/2017 30/06/2017 0% 8% 10%
01/07/2017 31/12/2017 0% 8% 10%

 

01/01/2018 30/06/2018 0% 8% 10%

(1) = si applica inderogabilmente alle transazioni tra imprese e/o professionisti e P.A.; nelle transazioni tra imprese e/o professionisti, che non coinvolgono una P.A., le parti possono concordare contrattualmente un diverso tasso di mora.

 

Continuando, accetti le Norme sulla privacy e le Norme sull'utilizzo dei cookie di Korus Partners.

Sei gia iscritto a Korus Partners? Accedi

Existing Users Log In
   
New User Registration
*Campo obbligatorio